NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

COSA SONO E A COSA SERVONO I COOKIES?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet. Se non vuoi accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati.

I cookies che utilizziamo non conserviamo informazioni personali ma solo informazioni criptate per migliorare la tua permanenza sul sito.

Possono essere anche di terze parti (quando vengono impostati da un sito diverso dal quello che stai visitando).


Cookies tecnici (strettamente necessari)
Questi cookie sono essenziali per consentirti di navigare nel sito e utilizzare tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornirti alcuni servizi.

Cookies funzionali
Permettono di "ricordare" le scelte che hai effettuato e personalizzare i contenuti del sito al fine di migliorare il servizio a te reso.

Cookies di terze parti: Facebook
Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di "like" sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy  

 

COME DISATTIVARLI

La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente. Si consiglia di non disabilitare questafunzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all'altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito. Puoi comunque decidere di non consentire l'impostazione dei cookies sul tuo computer; per farlo accedi alle "Preferenze" del tuo browser.

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  • Apri Firefox
  • Premi il pulsante "Alt" sulla tastiera
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona "Strumenti" e successivamente "Opzioni"
  • Seleziona quindi la scheda "Privacy"
  • Vai su "Impostazioni Cronologia": e successivamente su "Utilizza impostazioni personalizzate". Deseleziona "Accetta i cookie dai siti" e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  • Apri Internet Explorer
  • Clicca sul pulsante "Strumenti" e quindi su "Opzioni Internet"
  • Seleziona la scheda "Privacy" e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l'alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  • Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  • Apri Google Chrome
  • Clicca sull'icona "Strumenti"
  • Seleziona "Impostazioni" e successivamente "Impostazioni avanzate"
  • Seleziona "Impostazioni dei contenuti" sotto la voce "Privacy"
  • Nella scheda "Cookies" è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  • Apri Safari
  • Scegli "Preferenze" nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello "Sicurezza" nella finestra di dialogo che segue
  • Nella sezione "Accetta cookie" è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo)
  • Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su "Mostra cookie"

Vaccini: in arrivo modifiche al Decreto Lorenzin

vaccini decreto lorenzin modificheModifiche in vista per il Decreto Lorenzin, attualmente in Senato in sede di conversione.
Dopo l'approvazione in Consiglio dei Ministri, il Decreto é sul punto di essere discusso in Commissione Sanità, dove saranno presentati e votati circa 300 emendamenti al provvedimento. 
A quanto pare, nelle intenzioni del Governo l'obbligatorietà non si discute, ma potrebbero essere introdotte variazioni significative.


Sembra esserci dell'impegno nel prendere in visione i diversi emendamenti presentati, e già uno di questi ha ottenuto una parte di successo: quello che riguarda l'istituzione di una Anagrafe Nazionale, per la quale il Governo si dice disposto a prevedere risorse adeguate.

 

Il Ministro Beatrice Lorenzin si è confrontata con le Regioni sui diversi temi sanitari durante una riunione appositamente indetta, a seguito della quale ha dichiarato che l'unico punto che dovrà rimanere ben fisso nel passaggio parlamentare riguarda gli elementi scientifici che hanno portato alla previsione di obbligatorietà, giacché questo è un Decreto tecnico e non politico, e risponde ad esigenze di prevenzione nazionale. 

Essendo state le autorità sanitarie e scientifiche a segnalare l'esistenza di urgenze da fronteggiare, allora secondo il Ministro Lorenzin le modifiche andranno bene soltanto se anche da loro avvalorate, ed essenziali resteranno le loro indicazioni in merito.

Le variazioni su cui si sta ragionando in questo momento sono tre
Multe per gli inadempienti: riduzione della cifra per i genitori dei minori di 16 anni che non rispettano i dettami del provvedimento
Patria potestà: questa sembra essere la modifica più drastica in via decisionale, dove certamente si potrebbe giungere alla quasi totale soppressione del punto
Possibilità di rivedere successivamente il numero dei vaccini obbligatori. Si partirebbe dai 12 previsti, ed ogni 2 o 3 anni il Ministero andrebbe a verificare la possibilità di una variazione sulla base dei risultati dei dati epidemiologici

Ebbene, il Ministro Lorenzin si dice favorevole ad accogliere qualche modifica strutturale pur senza snaturare le ragioni che hanno portato alla nascita del Decreto e rimanendo quindi nelle linee guida del primo provvedimento approvato in Parlamento.
I mutamenti potrebbero riguardare Tribunali e Patria Potestà, senza toccare l'obbligatorietà, scelta per aumentare a stretto giro la soglia di copertura vaccinale che secondo il Governo si sta abbassando.
Per la Lorenzin manca inoltre un piano di informazione adeguato, motivo per cui una volta che il Decreto sarà stato convertito partirà contestualmente anche una campagna informativa nazionale di un anno, allo scopo di illustrare la nuova normativa soprattutto a pediatri e genitori, e cioè a quei soggetti maggiormente coinvolti in questa fattispecie.
Come sempre, restiamo in attesa.

Fonti: Quotidiano Sanità, Il Tempo, Il Giornale

 

<<TORNA A TUTTE LE NEWS

Patrocini 2015

   Unimib Logo     Omceoomceoroma

            

          

Con la partecipazione di