NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

COSA SONO E A COSA SERVONO I COOKIES?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet. Se non vuoi accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati.

I cookies che utilizziamo non conserviamo informazioni personali ma solo informazioni criptate per migliorare la tua permanenza sul sito.

Possono essere anche di terze parti (quando vengono impostati da un sito diverso dal quello che stai visitando).


Cookies tecnici (strettamente necessari)
Questi cookie sono essenziali per consentirti di navigare nel sito e utilizzare tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornirti alcuni servizi.

Cookies funzionali
Permettono di "ricordare" le scelte che hai effettuato e personalizzare i contenuti del sito al fine di migliorare il servizio a te reso.

Cookies di terze parti: Facebook
Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di "like" sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy  

 

COME DISATTIVARLI

La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente. Si consiglia di non disabilitare questafunzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all'altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito. Puoi comunque decidere di non consentire l'impostazione dei cookies sul tuo computer; per farlo accedi alle "Preferenze" del tuo browser.

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  • Apri Firefox
  • Premi il pulsante "Alt" sulla tastiera
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona "Strumenti" e successivamente "Opzioni"
  • Seleziona quindi la scheda "Privacy"
  • Vai su "Impostazioni Cronologia": e successivamente su "Utilizza impostazioni personalizzate". Deseleziona "Accetta i cookie dai siti" e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  • Apri Internet Explorer
  • Clicca sul pulsante "Strumenti" e quindi su "Opzioni Internet"
  • Seleziona la scheda "Privacy" e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l'alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  • Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  • Apri Google Chrome
  • Clicca sull'icona "Strumenti"
  • Seleziona "Impostazioni" e successivamente "Impostazioni avanzate"
  • Seleziona "Impostazioni dei contenuti" sotto la voce "Privacy"
  • Nella scheda "Cookies" è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  • Apri Safari
  • Scegli "Preferenze" nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello "Sicurezza" nella finestra di dialogo che segue
  • Nella sezione "Accetta cookie" è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo)
  • Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su "Mostra cookie"

Gravidanza e Medicina Orientale: i consigli dell'Ayurveda

ayurveda gravidanza yogaL'Ayurveda conferisce da millenni un'attenzione fondamentale a tutto quel che concerne il periodo della gestazione. Nei trattati di Ayurveda Classici, la figura della donna si dipinge di grande responsabilità verso il garbha, cioè l'embrione, essendo esso non solo il frutto di un'unione tra sperma e ovulo, ma soprattutto il risultato di tanti fattori che evolveranno per l'intera durata della gravidanza. In questo contesto, l'ambiente gioca un ruolo primario e la madre ha il compito di adempiere ad una serie di compiti fisici, mentali, comportamentali e rituali affinché il bambino si formi nel migliore dei modi.


Gli obiettivi ultimi per la gestante saranno
portare a termine la gravidanza
• far nascere un bambino sano e sviluppato appieno
• dare alla luce un piccolo forte, intelligente e di bella carnagione
aggirare le complicazioni durante il travaglio

E' pregnante anche il ruolo di chi gravita intorno alla futura mamma. Bimbo e gestante sono legati, e chi vive vicino a loro deve trasmettere emozioni positive, al punto che Caraka, antico medico di corte del Re Kniska, consiglia di assecondare tutti i desideri della donna per evitare danni al feto.
La cura dell'alimentazione è presente in ogni testo ayurvedico classico in sui si affronta il tema in questione, se pensiamo che ciò che mangia la mamma va a nutrire anche il suo bambino e potrebbe su di esso ripercuotersi nel caso di scelte sbagliate: anche l'allattamento potrebbe essere compromesso dall'errata dieta dei 9 mesi precedenti.
Il regime alimentare consigliato dall'Ayurveda in questo delicato periodo è basato su cibi ad alto contenuto di vitamine, minerali e proteine. Fondamentale rispettare sempre gli stessi orari e mangiare cibi caldi, appena preparati.
L'Ayurveda personalizza qualsiasi trattamento ed atteggiamento da adottare nei confronti della futura mamma, o che riguardi la gestante stessa; il consiglio è quello di rivolgersi sempre ad una persona competente, che rispetti l'individualità.
Entrando più nel dettaglio, sappiamo che la sezione dedicata alla gravidanza dell'antico sistema Ayurvedico è detta Garbhini Parichaya ed include appunto dieta, stato mentale, stile di vita e sonno. Le fasi della gestazione sono divise in trimestri: nel primo, l'embrione è nel proprio stato formativo e si alimenta direttamente, e dunque il consiglio è quello di scegliere cibi liquidi come latte, zuppe, acqua di cocco o succhi di frutta.
Nel secondo e terzo trimestre, bisogna iniziare ad affiancare delle erbe importanti quali la liquirizia, la morning glory, o gli asparagi, ed il latte può essere assunto anche con miele e ghee. Buona idea anche il brahmi che contiene forza vitale e rilassa il sistema nervoso.
Quando la crescita del piccolo è più completa e gli organi iniziano ad essere definiti, si ricorre ad erbe fortificanti come basilico ed anche al ginseng, fino ad arrivare al consumo di budini di riso o halwa.
Secondo l'Ayurveda, il cibo rivestirebbe un ruolo da protagonista anche durante il parto, per favorire una nascita senza complicazioni.
Nei primi tre mesi ottimale è anche ricevere con regolarità il massaggio ayurvedico Abyangam accompagnato da posizioni Yoga come quella del pesce o del coniglio, per rendere più tonici i muscoli addominali. L'obiettivo è aiutare la futura madre a gestire meglio i cambiamenti imminenti legati all'aumento del peso e per preparare i muscoli alle spinte necessarie durante il parto.
Ed in questa prima fase il massaggio si concentrerà soprattutto su addome e schiena, la cui forza è essenziale per supportare il peso dei mesi successivi. Gli asana raccomandati nel primo trimestre sono i piegamenti in avanti - Paschimottanasana, e il saluto al sole - Surya namaskar.
Dopo il terzo mese, il consiglio sarà quello di praticare lo Yoga solo per le cinque posizioni Matsyasana, Shashankasana, Hamsasana, Ushtrasana, Paschimottanasana senza sforzi eccessivi, ed anche di aumentare la frequenza di pratica del massaggio ayurvedico coinvolgendo schiena, regione pelvica e muscoli dorsali.
Il rilassamento continuativo nel tempo assieme ad adeguati esercizi di respirazione e ad un'alimentazione corretta favorirà il rilascio degli ormoni della crescita nelle corrette proporzioni, infondendo pace ed empatia nel collegamento unico che unisce una futura mamma con il proprio bambino.

Fonti: Cure Naturali, Ayurveda in Toscana

 

<<TORNA A TUTTE LE NEWS

 

Patrocini 2015

   Unimib Logo     Omceoomceoroma

            

          

Con la partecipazione di