NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

COSA SONO E A COSA SERVONO I COOKIES?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet. Se non vuoi accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati.

I cookies che utilizziamo non conserviamo informazioni personali ma solo informazioni criptate per migliorare la tua permanenza sul sito.

Possono essere anche di terze parti (quando vengono impostati da un sito diverso dal quello che stai visitando).


Cookies tecnici (strettamente necessari)
Questi cookie sono essenziali per consentirti di navigare nel sito e utilizzare tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornirti alcuni servizi.

Cookies funzionali
Permettono di "ricordare" le scelte che hai effettuato e personalizzare i contenuti del sito al fine di migliorare il servizio a te reso.

Cookies di terze parti: Facebook
Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di "like" sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy  

 

COME DISATTIVARLI

La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente. Si consiglia di non disabilitare questafunzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all'altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito. Puoi comunque decidere di non consentire l'impostazione dei cookies sul tuo computer; per farlo accedi alle "Preferenze" del tuo browser.

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  • Apri Firefox
  • Premi il pulsante "Alt" sulla tastiera
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona "Strumenti" e successivamente "Opzioni"
  • Seleziona quindi la scheda "Privacy"
  • Vai su "Impostazioni Cronologia": e successivamente su "Utilizza impostazioni personalizzate". Deseleziona "Accetta i cookie dai siti" e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  • Apri Internet Explorer
  • Clicca sul pulsante "Strumenti" e quindi su "Opzioni Internet"
  • Seleziona la scheda "Privacy" e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l'alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  • Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  • Apri Google Chrome
  • Clicca sull'icona "Strumenti"
  • Seleziona "Impostazioni" e successivamente "Impostazioni avanzate"
  • Seleziona "Impostazioni dei contenuti" sotto la voce "Privacy"
  • Nella scheda "Cookies" è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  • Apri Safari
  • Scegli "Preferenze" nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello "Sicurezza" nella finestra di dialogo che segue
  • Nella sezione "Accetta cookie" è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo)
  • Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su "Mostra cookie"

Animali ed esseri umani: Omeopatia per tutti

uomo cane 1. ENon scordiamoci mai dei nostri cari amici a quattro zampe. Anche loro come noi possono aver bisogno di una cura o di un sostengo in più in un momento di debolezza, ed anche per loro è possibile ricorrere all'Omeopatia con risultati apprezzabilissimi.
L'Omeopatia Veterinaria è certamente una disciplina più giovane rispetto a quella praticata sugli esseri umani, ma sta iniziando a trovare la giusta consacrazione, ed all'Omeopatia si ricorre sia per curare patologie acute che malattie croniche: tosse, dermatiti o allergie. Per altro, un gatto o un cane non hanno certo la percezione di ricevere una cura, per cui potrebbe essere scongiurato anche il binomio Effetto Placebo-Omeopatia, tanto utilizzato da chi non vede di buon occhio le Medicine Non Convenzionali.

La Dottoressa Laura Cutullo, Medico Veterinario ed esperta di Medicine Naturali, ci spiega che anche gli animali affetti da Leishmaniosi o patologie gravi come i tumori possono trarre un certo giovamento dalle cure omeopatiche. E' molto importante vagliare bene lo stato della malattia, in quanto il rimedio omeopatico è utile sia per rallentare l'evoluzione di una patologia in atto, sia per svolgere un'azione di contrasto.
Nel caso degli animali, la Dottoressa Cutullo continua specificando che il rimedio non dovrebbe essere mai mescolato con il pasto per non rischiare di disperderne il principio, e che la cura dovrebbe essere somministrata sempre almeno trenta minuti prima di dar da mangiare al nostro piccolo amico, sciogliendo il rimedio in poca acqua oppure dato direttamente in bocca all'animale.
Come ci testimonia anche Omeopatia Veterinaria, i casi su cui si può intervenire sono molteplici e di svariata natura: dal trauma cranico all'avvelenamento, dalla leishmaniosi alla leucemia felina, fino all'urologia, all'epilessia ed ai gravi casi di oncologia.
Il Dottor Filippo Pilati, Direttore dell'Officina Olistica Veterinaria del Benessere di Bologna, racconta di come i rimedi omeopatici abbiano costituito un valido aiuto su molti dei suoi piccoli pazienti grazie al riequilibrio ottenuto nell'ambito PNEI-PsicoNeuroEndocrinoImmunologia. Racconta anche del suo caso più eclatante nel 2013, un Carlino affetto da Meningite Necrotica Autoimmune, in cui ciclosporine e cortisone sono state sostituite anche da rimedi di natura omeopatica. Ebbene, il cane sotto la precedente terapia risultava "imbambolato" e non riusciva neppure ad alzare la zampa per urinare, mentre con la terapia olistica riusciva anche a correre e giocare. La terapia a base di barbiturici del cane era stata poi ridotta addirittura del 30%. 

Se il cane è considerato il migliore amico dell'uomo, l'Omeopatia potrebbe essere a sua volta la grande amica di entrambi.

Fonti: Vanda Omeopatici, pnei.it, Omeopatia Veterinaria.org

 

<<TORNA A TUTTE LE NEWS

Patrocini 2015

   Unimib Logo     Omceoomceoroma

            

          

Con la partecipazione di